Locomalito sviluppatore di piccoli gioielli

Locomalito

Locomalito è lo pseudonimo di uno sviluppatore indipendente spagnolo. Fino al 2015 ha sviluppato giochi per passione realizzando piccoli gioielli che possono essere scaricati gratuitamente o lasciando una donazione libera sul suo sito.

Dal 2016 i suoi giochi hanno iniziato ad avere una distribuzione commerciale: versioni ampliate e migliorate sono rese disponibili da Abylight per PC, Nintendo 3DS, Xbox One e Playstation 4.

8Bit Killer è uno sparatutto in prima persona con caratteristiche che ci ricordano i giochi a 8 bit ma con una inedita visuale 3D morbida. La colonna sonora è opera di RushJet1, partner artistico abituale di Locomalito.

L’Abbaye des Morts è ispirato alla tragica storia dei Catari nel XIII secolo. In questo platform la fede sarà l’unica arma a disposizione del giocatore. La mancanza di dettagli innesca la magia dell’immaginazione.

Infine Hydorah è uno sparatutto fantascientifico a scorrimento orizzontale ispirato a R-Type. Il gioco offre uno sviluppo non lineare ed una grande varietà di schemi.

 

Locomalito

 

Abbiamo la possibilità di porre qualche domanda a Locomalito e farci esporre la sua filosofia di realizzatore di videogiochi.

  1. Nei tuoi giochi è evidente l’amore, il rispetto, la riproposizione quasi filologica per i giochi arcade. Cosa ti ha spinto a passare dall’essere giocatore a sviluppatore di giochi? Perché rimanere fedele all’estetica ed al gameplay dei videogiochi anni ‘80-’90?

Si può dire che sia nato e cresciuto nelle sale giochi. Ne ho giocati e studiati a migliaia. Questa forma di fare videogiochi si è convertita in un linguaggio naturale per me.

Ai giorni nostri i videogiochi son cambiati molto. Tanto in tecnologia quanto nei valori, dando luogo a tutta un’esplosione di generi distinti. Però in tutta l’offerta odierna, credo che debbano esistere giochi dal taglio classico. Come nella musica esistono colonne sonore sinfoniche nonostante la presenza di sintonizzatori.

 

Locomalito

 

2. Conosci l’ International Games Day @ your library , un evento in cui biblioteche di tutto il mondo organizzano sessioni di gaming?

No, non conoscevo l’evento. E’ un peccato perché penso che sia una buona iniziativa. Qui in Spagna ci sono molti piccoli eventi di gioco, compresi quelli relativi ai videogiochi. Di solito sono organizzati da piccole associazioni locali. A volte sono legati ad altre forme di intrattenimento, come fumetti, anime o giochi di ruolo.

In questi casi di solito c’è poca diffusione. Solo pochi media locali e tam tam mediatico che pochi partecipanti possono fare attraverso i social.

3. Secondo te potrebbe essere utile o interessante far conoscere le tue creazioni tramite le biblioteche?

Utilizzare la biblioteca come un palcoscenico per il gioco credo sia un’idea molto originale per ampliare il pubblico. Per avere una maggiore partecipazione. Penso che sia importante che i giocatori siano fisicamente insieme in uno spazio diverso. In condizioni dove è molto più facile lasciarsi andare e divertirsi. In un certo senso, è accaduta la stessa cosa con le sale giochi.

 

_________________________________________________________________________

Immagini a cura di Francesco Mazzetta – Redazione ReteINDACO

Post a cura di Francesco Mazzetta e Rosario Bersanelli – Redazione ReteINDACO