ReteINDACO al Bibliostar 2016


ReteINDACO al Bibliostar 2016 per presentare le ultime novità e l’esperienza di una digital library condivisa e partecipata.

secondaimmagine1

Nell’ incontro che si terrà

giovedì 17 marzo e venerdì 18 marzo alle ore 13,45 in Sala Barzini, dal titolo “Strategie digitali [di successo] in biblioteca”

si parlerà di responsive, accessibilità, delle nuove “infinite scroll page“, servizi sempre più coinvolgenti e social, ma soprattutto … storie.

L’incontro con la biblioteca come esperienza. Oggi è fondamentale confrontarsi sull’evoluzione del concetto di marketing per creare strategie che mettano al centro l’utente, la persona, facendo leva anche sulle emozioni.

Possono le risorse digitali integrate di ReteINDACO aiutarci in questo nuovo approccio? Sicuramente.

Le risorse digitali sono indispensabili per avvicinare soprattutto i nuovi utenti alla biblioteca.

Con circa 1.200.000 risorse [di cui più di un milione gratuite], la digital library ReteINDACO, aperta, trasparente, sostenibile è il risultato di un grande lavoro basato sulla cooperazione e la partecipazione di tutti i bibliotecari.

Ma quello che fa la differenza è la possibilità di fruire dei servizi della biblioteca, compresi quelli digitali, utilizzando indifferentemente diversi possibili canali.

E’ la realizzazione di quella omnicanalità che vede i diversi canali come scomposizioni di un’unica esperienza di relazione.

immagine reteindaco-b

Attraverso il web, i portali della biblioteca arricchiti dalle risorse ReteINDACO offrono nuove modalità di incontro. Questa esperienza, grazie al responsive,  comprende anche i dispositivi mobili che oggi coprono oltre il 30% della navigazione su browser.

Per chi, invece, preferisce l’uso delle applicazioni native, che sfruttano al meglio le caratteristiche tecnico-funzionali del dispositivo mobile, la diteggiatura, i gesti che abitualmente compiamo quando lo utilizziamo, sono disponibili le app specifiche per i diversi sistemi bibliotecari che permettono di scaricare, consultare, ascoltare anche le risorse digitali di ReteINDACO.

La novità del Bibliostar sarà l’inizio dell’uso del wearable, ovvero della biblioteca “indossata” .

wearable_ebook

 

 

Il post è della Redazione ReteINDACO

Creative Commons – Attribuzione – Non Commerciale – Condividi allo stesso modo 3.0 Italia