Oltre il “dolcetto o scherzetto”, speciale ZUCCA


Di Halloween , delle sue origini celtiche e di come si sia trasformata negli anni, dei suoi entusiastici sostenitori e delle voci critiche, in questi giorni si è tanto parlato in rete e nei media .

Noi abbiamo pensato di prendere spunto da uno dei suoi simboli, la ZUCCA, per uno “speciale” dedicato a questo splendido ortaggio aiutati dalle risorse digitali di ReteINDACO.

 

In Italia se ne producono 35 milioni di chili all’anno su duemila ettari di terreno,  per l’utilizzo in cucina e per scopi ornamentali.

La zucca è comunemente usata nella cucina di diverse culture: oltre alla polpa di zucca, se ne mangiano anche i semi, opportunamente salati. La zucca è un ortaggio che si presta a mille ricette: si consuma cucinata al forno, al vapore, nel risotto o nelle minestre, fritta nella pastella.

E a questo punto non possiamo non proporvi una ricetta dalla collezione #video di ReteINDACO di GialloZafferano.

risotto

 

Prima di tutto, per i più piccoli, costruiamo una zucca di Halloween con l’aiuto dello “Scatolone fabbricone” dell’Albero Azzurro, dalla collezione #videoRAI di ReteINDACO.

lazucca1

 

La zucca è l’ortaggio più grande del mondo e può arrivare a pesare fino a 600 kg, ce ne sono 118 generi suddivisi in 825 specie. Ma come si fa a coltivarla?  Possiamo provarci?  Se volete saperne di più, ecco dalla collezione #videoRAI di ReteINDACO  un approfondimento di Geo&Geo che risponde a molte delle nostre domande.

Lazucca

E per finire col sorriso … un Ditirambo in dialetto Veneziano, edito nel 1821 dalla Tipografia di Pietro Bisesti  dedicato alla Zucca tratto dagli ebook della collezione digitale della Biblioteca Nazionale Centrale di Venezia acquisita tramite Internet Archive.

lazucca3

Il post è a cura della  Redazione ReteINDACO

Creative Commons – Attribuzione – Non Commerciale – Condividi allo stesso modo 3.0 Italia